iPhone inforca gli occhiali

Google Goggles, la funzione che permette di effettuare ricerche online partendo da una semplice foto, non è più un’esclusiva dei terminali Android

L’algoritmo di Goggles è in grado di riconoscere elementi grafici, loghi, codici a barre, etichette di vini, copertine di libri, DVD e videogiochi ma può anche risalire a luoghi d’interesse, monumenti e dipinti, partendo da una semplice fotografia scattata dallo stesso utente. Il sistema non funziona ancora per alcuni soggetti come animali, piante o cibo ma, fondendo il riconoscimento OCR con il servizio in linea Google Translate, ha introdotto perfino la traduzione dei testi immortalati con la fotocamera.

  • Share/Bookmark

Tag: ,

Lascia un Commento